Sei un artista?
Partecipa al bando Elba 2019!

In palio una settimana di residenza artistica sull’Isola d’Elba.
Una settimana per lavorare sulla ricerca, scrivere un nuovo pezzo, creare una nuova opera, coinvolgere la popolazione residente, lasciarsi influenzare dal territorio.
In cambio, alla fine della settimana, una restituzione pubblica che non deve per forza essere uno spettacolo, ma anche la presentazione del lavoro svolto.

L' ultima selezione scade tra

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Rio e l’Isola d’Elba

Dopo l’esperienza all’Isola d’Elba del 2017, le  quattro location del 2018, a Rio  tornano le residenze artistiche!

L'Isola d'Elba

La più grande dell’Arcipelago delle Isole Toscane. Un teatro di storie e racconti sorprendenti avvolto in una natura generosa e tutta da scoprire.

L'Elba del Vicino

Un ostello che è anche una casa e un laboratorio di sperimentazione sociale e territoriale.
Un contenitore restaurato pieno di cose belle.

Ma quindi che artisti cerchiamo?

Cerchiamo artisti in grado di stupirci, artisti visivi, pittori, illustratori, scultori, musicisti, cantanti, attori, ballerini, fotografi, videomaker, e se ce ne siamo dimenticati qualcuno, proponetevi!

16 settimane di
residenza artistica

Come si assemblano le settimane piene di artisti?

Dopo le esperienze del 2017 del 2018, vi proponiamo un calendario di 4 settimane di residenza da giugno a ottobre, nella meravigliosa location dell’Elba del Vicino, sull’Isola d’Elba.

Residenza artistica

Cosa faccio in una settimana, è troppo poco! Una settimana per fare ricerca, per scrivere un nuovo pezzo, iniziare una nuova opera, cercare il colore perfetto, costruire un tepee nella pineta, realizzare un cortometraggio, lavorare sulla consapevolezza e sull’efficacia. Coinvolgere la popolazione residente, lasciarsi influenzare dal territorio.

Restituzione finale

E quindi alla fine devo fare uno spettacolo? In cambio dell’ospitalità, alla fine della settimana di residenza, chiediamo di restituirlo pubblicamente. Un piccolo evento organizzato in collaborazione con le persone che incontrerete e con le risorse a disposizione, che non deve per forza essere uno spettacolo, ma soprattutto la presentazione del lavoro svolto, anche se è un pezzo, anche se è incompleto. Siamo sicuri saprete renderlo bello.

Il talento lo porti tu, Il resto lo mettiamo noi!

Hai tempo fino al 25 maggio per proporre il tuo progetto.

L' ultima selezione scade tra:

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Il Bando

Scopri il bando e le FAQ

Premessa

Il Progetto vuole sostenere l’attività di produzione artistica sul territorio italiano con la convinzione che l’arte sia uno strumento fondamentale e significativo di cultura, inclusione e attivazione del territorio.
Dopo la sperimentazione nell’ estate 2017 a Rio Marina nell’ambito del progetto l’Elba del Vicino, sotto la forma B.R.A.C.T. nel 2018 si sono attivate cinquanta settimane di residenza artistica su tutto il territorio nazionale. Ora, per l’annualità 2019, assecondando un naturale sviluppo del progetto, e in ascolto di quanto emerso da parte degli enti territoriali nelle due tappe precedenti,
ci siamo orientati verso la progressiva autonomia decisionale delle location e delle rispettive aree di azione.

Art. 1 - Finalità del bando

Il progetto valorizza e promuove realtà orientate alla ricerca e sperimentazione di linguaggi artistici e prevede la selezione di artisti o gruppi di artisti (da ora in poi artisti) da inserire attivamente in dialogo, attraverso lavoro e opere, con il territorio di Rio Marina e dell’isola d’Elba in generale.
Gli artisti parteciperanno a residenze artistiche della durata di una settimana e il percorso in residenza verrà monitorato al fine di sviluppare un racconto (quantitativo e qualitativo) dell’esperienza e della terza annualità di progetto.
Il luogo di elezione di questa edizione è l’Ostello Elba del Vicino collocato a Rio Marina all’isola d’Elba
L’Ostello Elba del Vicino mette a disposizione i suoi spazi interni ed esterni.
Questi spazi danno ai vincitori del bando la possibilità di attuare concretamente tale ricerca e sperimentazione, trascorrendo un breve periodo di lavoro secondo le modalità descritte nelle fasi successive del bando.
Il tema della terza edizione è “fluido/solido”, da intendersi come dualità i cui singoli elementi coesistono e si completano, oltre ad opporsi. Fluidità come chiave di lettura per descrivere la contemporaneità: scorrevolezza e spostamento permanente che riguarda, ad esempio, il corpo, le relazioni, il territorio e la ricerca, oltre a caratterizzare forme economiche e sociali di esistenza.
Questa mutevolezza, spesso anche sinonimo di instabilità, sussiste o si alterna alla stabilità di ciò che è solido, sicuro ma che, allo stesso tempo, rischia di apparire come sinonimo di rigidità e conservazione.
Da questo punto di vista, come e in quali termini potrebbe esprimersi la relazione fluidità/solidità?”

Art. 2 - Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto a tutti gli artisti, o a gruppi di artisti, attivi nel campo delle arti visive, della
musica, della danza, della scrittura e del teatro. Possono partecipare: artisti singoli, associazioni, compagnie di tutto il territorio dell’Unione Europea, in gruppi di massimo 4 persone.
Saranno favoriti i partecipanti che si distinguono per le loro caratteristiche operative, connotazioni artistiche e connotazioni professionali.
Saranno favoriti i progetti artistici che propongono interazioni attive e pro-attive con le comunità di Rio Marina e dell’isola d’Elba

Art.3 - Gestione e durata

La settimana di residenza ha un arrivo previsto il giovedì, entro le 15.30 e la partenza nel giovedì successivo. Il periodo di residenza all’Elba del vicino è di una settimana da definire all’interno dei seguenti periodi:

  • 1°maggio – 23 giugno
  • 29 giugno – 21 luglio
  • 
27 luglio – 20 ottobre

E’ richiesta una indicazione sul periodo di effettiva disponibilità a partecipare da parte degli artisti.

Art.4 - Offerta

a) L’Elba del Vicino offre di ospitare gruppi di massimo 4 persone.
b) Il primo giorno verrà offerta un’escursione con guida ambientale, propedeutica alla raccolta di materiali per la preparazione delle attività creative, alla conoscenza del territorio e ad un primo approccio con Isolani e turisti
c) Pranzo e Cena vengono offerti presso L’Elba del Vicino
d) Alloggio: camera quadrupla con bagno privato.
e) Ogni artista (o gruppo) selezionato avrà a disposizione uno spazio per le attività creative secondo le disponibilità dell’ostello Elba del Vicino
f) Ogni settimana di residenza termina con una restituzione finale pubblica, che si terrà a ingresso libero.
g) L’organizzazione si impegna a documentare con scatti fotografici l’esperienza di residenza, i lavori svolti e l’interazione con i partecipanti, rendendo poi questi materiali disponibili agli artisti in residenza.
h) Le utenze sono a carico dell’amministrazione. Abusi e sprechi comunque non saranno tollerati e comporteranno l’annullamento immediato degli accordi e la fine del periodo di residenza.
i) I curatori del progetto si impegneranno nel facilitare e promuovere la realizzazione di eventuali progetti collaterali quali esposizioni personali, workshop, performance, installazioni, corsi, pubblicazioni, ecc. che gli artisti partecipanti vorranno realizzare sul territorio.
j) Variazioni a questi punti verranno concordati con gli artisti in fase di assegnazione delle settimane di residenza.

Art.5 - Oneri ed impegni dei vincitori

a) L’Elba del Vicino ha, tra gli altri scopi che caratterizzano la sua progettualità, quello di promuovere la cultura, supportare la ricerca artistica individuale e collettiva dei partecipanti, e implementare l’offerta turistica tradizionale del territorio; per questo viene richiesto agli artisti selezionati di impegnarsi a far vivere il territorio attraverso la propria arte.
b) Gli artisti selezionati firmeranno un accordo di riservatezza e un contratto per la gestione della residenza e degli spazi loro affidati.
c) Agli artisti selezionati verrà chiesto di integrare la domanda con altro materiale informativo e di documentazione per permettere l’organizzazione logistica e la comunicazione del progetto; qualora gli artisti non fossero pienamente disponibili e collaborativi, l’organizzazione si riserva la possibilità di escluderli dalla residenza.
d) Sono a carico dell’artista le spese di viaggio, così come quelle relative ad attrezzature e materiali.
e) Alle ore 16 del primo giorno ci sarà il “trekking d’artista” con le guide ambientali. La partecipazione non è facoltativa e si richiede agli artisti di arrivare puntuali. E’ possibile richiedere escursioni di qualunque tipo di difficoltà e temi, previo contatto telefonico con la guida.
f) Per le performance live si metterà a disposizione un impianto di amplificazione e luci secondo la scheda tecnica (allegato1).
g) Durante il periodo di residenza l’artista è responsabile degli spazi a lui affidati. Decorso il termine prefissato della residenza gli ambienti dovranno essere restituiti così come sono stati consegnati.
h) È condizione imprescindibile la presentazione di un prodotto finale, frutto della ricerca svolta all’interno della residenza, sotto forma di presentazione, performance, manufatto artistico, costrutto virtuale.
i) La settimana di residenza verrà pianificata e organizzata con l’artista selezionato, tenendo conto delle caratteristiche specifiche del progetto proposto, con lo scopo di creare le migliori condizioni di lavoro, sviluppo e utilizzo della location.
j) Gli artisti si impegnano in caso di selezione a garantire la loro presenza in una tra le settimane da loro indicate.
k) L’inosservanza di quanto sopra specificato può comportare l’immediata esclusione dell’artista a insindacabile giudizio dell’organizzazione.

Art. 6 - Modalità di presentazione delle candidature

I concorrenti dovranno presentare attraverso la pagina [ ] le seguenti informazioni:

  1. curriculum vitae comprensivo di breve biografia;
  2. un portfolio digitale o cartaceo di max. 10 lavori realizzati negli ultimi anni (immagini, documenti o link) e, a discrezione dei concorrenti, un breve documento di testo descrittivo delle immagini allegate;
  3. una descrizione del progetto che comprenda:
    1. un’introduzione ai metodi di lavoro e alle tecniche utilizzate;
    2. una descrizione della tipologia di azioni di coinvolgimento del territorio, ad esempio attraverso interviste, workshop o co-creazione con specifica del target, del numero minimo e le modalità;
    3. una descrizione della restituzione finale
  4.  un breve video di presentazione che risponda alla domanda: “Perché l’Elba del vicino dovrebbe sceglierti?”, questo video verrà usato nella selezione che coinvolgerà le comunità e sarà pubblicato sul sito
  5. una scheda tecnica con le eventuali necessità per la settimana di residenza e per la restituzione;
  6. l’esatta indicazione di chi saranno gli artisti residenti, con dettaglio di età, ruolo (es. regista, fonico, coreografo, attore, ecc.), recapiti telefonici e e-mail;
  7. le settimane di disponibilità.

Art. 7 - Scadenze

Il bando resterà aperto fino al 25 maggio
Gli artisti, al momento della candidatura, possono indicare come preferenza settimane anche facenti parte di periodi di residenza successivi. Gli artisti riceveranno tempestiva comunicazione dell’esito della selezione entro il 30 maggio 2019.
Le risposte possibili sono tre:

  • idoneo e vincitore di una settimana di residenza
  • idoneo ma non vincitore
  • non idoneo

La condizione di “idoneo ma non vincitore” non vincola l’organizzazione ad assegnare una settimana di residenza agli artisti. Questa condizione consente eventuali sostituzioni da concordare alla necessità.
Gli artisti possono presentare una singola candidatura al presente bando.

Art. 8 - Selezione

a) Le candidature e i progetti verranno esaminati e giudicati da una Commissione di selezione composta da artisti professionisti, animatori di comunità, giovani del territorio, rappresentanti delle realtà culturali dell’Elba.
b) In fase di selezione la Commissione potrà decidere di contattare i candidati per un eventuale colloquio a integrazione della domanda.
c) Criteri di valutazione saranno:
i) Coinvolgimento a livelli differenti degli abitanti del territorio
ii) Una restituzione pubblica al termine della residenza
iii) Il legame tra il contenuto del lavoro, il tema indicato e il territorio ospitante
iv) La novità/innovatività della proposta
v) Il curriculum artistico
d) La Commissione di selezione si riserva la possibilità di non individuare vincitori qualora le proposte risultino non soddisfacenti. La Commissione di selezione valuterà sulla base delle specifiche competenze degli artisti in coerenza con le finalità espresse dal presente bando.
e) I vincitori saranno contattati direttamente da un incaricato del progetto.

FAQ

Posso prevedere che la restituzione finale sia “a cappello”?

Si (per “a cappello” si intende la libera offerta al termine dell’esibizione artistica).

Durante la residenza posso organizzare autonomamente delle date/spettacolo a cachet?

Si, concordandolo con l’organizzazione e senza togliere senso al lavoro in Residenza che deve

essere preminente (es. due sere spettacolo/concerto in locali di Arona si, 6 sere, no).

La restituzione pubblica deve essere necessariamente uno spettacolo?

No, saranno ritenute valide tutte le proposte in accordo con il linguaggio artistico usato.

Dove avverrà la restituzione pubblica?

La restituzione pubblica avverrà in un luogo definito dalla produzione, a seconda del tipo di

restituzione, verranno valutati gli spazi a disposizione.

Il concorso è riservato ai soli cittadini italiani?

No, il concorso è aperto a tutti, senza discriminazione di provenienza.

Pronto per la tua residenza artistica?

Se hai qualche dubbio, scrivici.